Impresa per Noi: “Veggy Take Away”

Il gruppo di lavoro è formato da: Virgili Chiara, Diaz Sharlot, Zhou William, Stacchiotti Tiziano e Toro Francesca. Abbiamo deciso di creare un’impresa di ristorazione vegana e take away chiamata “VEGGY TAKE AWAY”.  L’obiettivo che ci siamo fissati è quello di soddisfare un pubblico ampio ed eterogeneo coinvolgendo gruppi, famiglie e coppie, sia a pranzo che a cena; è un’alternativa al cibo di tutti i giorni, golosa e sostenibile poiché ci sono ingredienti per un’alimentazione equilibrata e completa. Il luogo d’esercizio dell’attività si trova nel quartiere di Roma, PRATI, in via dei Gracchi.                                     È in un’ottima posizione in un luogo chiave per la zona, tra i turisti e gli uffici della città.  Il locale è dotato di nuovi frigoriferi, nuova utensileria e stigliatura varia, non è presente la canna fumaria ma è provvisto di aereazione/ventilazione forzata.                                Sarà aperto dal martedì alla domenica dalle ore 10:00 alle 15:00 e la sera dalle ore 17:30 fino le 23:00.

Avevamo un budget di 50.000€. Il locale è già arredato e quindi le spese d’impianto sono minori escludendo le modifiche che volevamo apportare che ammonterebbero a 300€ di spesa.

  • Affitto del locale ci viene a costare 1200€ mensili.
  • Software 1500€.
  • Insegna 1500€.
  • Impianti 400€.
  • Packaging 500€.
  • Materie prime 2000€.
  • Auto mezzi 4000€ (due scoter).
  • Canna fumaria 10000€ + manutenzione annuale di 400€.
  • Bevande 1000€.
  • Banca 5000€.
  • Pubblicità 300€. *

 COSTO TOTALE 28100€

La pubblicità verrà realizzata tramite:

  • Siti Web.
  • Volantini
  • Cartelloni Pubblicitari Stradali.
  • Giornali

 

Le nostre proposte si basano sulla lavorazione delle materie prime fresche direttamente nelle cucine del locale attraverso attrezzature professionali. Il menù è dedicato anche ai più piccoli, ricco di piatti semplici e genuini.

MENU’

  • Involtini di lattuga con cuscus agli aromi.

È un piatto di cuscus vegetariano perfetto: involtini di lattuga con ripieno di cuscus agli aromi di timo, limone e menta. Semplici verdure e un condimento leggero.

 

  • Vegan toast.

Il toast vegan è ideale per uno spuntino dietetico ma gustoso, ma anche per la pausa pranzo in ufficio.

 

  • Pasta al pesto ammaccato.

Questa pasta è sfiziosa e

saporita al punto giusto per

           lasciare tutti soddisfatti.

 

  • Le torrette di frutta.

Queste torrette di frutta sono un’alternativa attraente ad una macedonia. Si tratta di una torretta di semplice frutta fresca, senza zucchero, farina o altro.

Per trovare il costo di ogni singolo piatto abbiamo calcolato le spese mensili da dover coprire con la vendita dei prodotti.

  • Luce e gas 500€.
  • Affitto 1200€.
  • Bevande 1000€.
  • Pubblicità 300€.
  • Condominio 50€.
  • Materie prime 2000€.
  • Gestione auto mezzi 150€.
  • Inps, Inail e varie 1500€.

  COSTI FISSI MENSILI 7000€

A questo risultato abbiamo aggiunto gli stipendi mensili di noi lavoratori di 1000€ ciascuno, per un costo totale di 5000€.

Abbiamo fatto una ricerca su internet e abbiamo trovato quanto costa all’ingrosso ogni singolo ingrediente di ogni piatto per vedere quanto ci viene a costare.

A questo punto, abbiamo calcolato quanti piatti avremmo venduto al giorno, in base alla fascia oraria, ai giorni della settimana in cui siamo aperti e in base al costo di ogni singolo piatto, per poi moltiplicarli sulla base di quanti ipotizziamo di vedere al mese.            Per rientrare dei debiti dovremmo vendere una media di 56 piatti al giorno. *

*costi fissi mensili 7000€: giorni lavorativi al mese 25= 280€ al giorno di incasso minimo senza utile.

  280€: costo medio del piatto 5= 56 piatti.

Alla fine, abbiamo diviso i costi totali mensili per il numero di piatti che venderemo, cosicché abbiamo trovato il prezzo adeguato per riuscire a pagare tutti i nostri costi mensili.

Siamo arrivati alla conclusione che:

  • Il primo piatto ha un costo di 5€
  • Il secondo piatto ha un costo di 5€
  • Il terzo piatto ha un costo di 6€
  • Il quarto piatto ha un costo di 5€

La stima di vendita giornaliera è di 120 piatti al costo medio di 5€, per un ricavo di 600€ al giorno. Al mese abbiamo un ricavo di 15000€ al quale, sottraendo i costi fissi mensili di 7000€, genera un utile di 8000€.